Calcestruzzi

Il calcestruzzo è una miscela di legante (cemento), acqua di impasto (acqua aggiunta) e aggregati (granulometria inerte) che allo stato fresco ha una consistenza plastica, dopo la posa e con il tempo indurisce e, a seconda della quantità percentuale dei singoli componenti, raggiunge caratteristiche litoidi (solidità, durevolezza,ecc.), analoghe a quelle di un conglomerato naturale. La miscela può inoltre contenere additivi e aggiunte minerali.getto%20in%20cls Scelta dei calcestruzzi

La massa volumica o peso specifico è la densità di un corpo solido poroso in rapporto al suo volume, compresi i pori, essa dipende dagli inerti contenuti. In relazione alla sua massa volumica a secco il calcestruzzo viene definito come normale, leggero o pesante.

calcestruzzo leggero    > 800 – 2.000 kg/m3

calcestruzzo normale  > 2.000 – 2.600 kg/m3

calcestruzzo pesante   > 2.600 kg

 

Post-trattamento del calcestruzzo

Per garantire la durabilità del calcestruzzo, esso deve essere compatto. Ciò riguarda soprattutto la zona periferica  che protegge l’armatura. Il post trattamento ha lo scopo di proteggere il calcestruzzo giovane della zona periferica da perdite eccessive d’acqua, effetti della temperatura o altre influenze dannose.

Il post-trattamento deve proteggere da

  • essiccamento causato da sole, vento o aria secca (anche d’inverno)
  • grandi differenze di temperatura tra la superficie e l’interno del calcestruzzo
  • calore e freddo nonché sbalzi di Temperatura
  • precipitazioni (pioggia e neve)

Procedure idonee di post-trattamento

  •   Lasciare il calcestruzzo nelle casseforme
  •   Coprire con un telo (in caso di calcestruzzo a vista il telo non va posto direttamente sul calcestruzzo)
  •   Spruzzare un prodotto di post-trattamento (non idoneo se poi si deve applicare un sistema di protezione
  •   superficiale, a meno che il secondo non sia sicuramente compatibile col primo)
  •   Applicare coperture umide (mantenere costantemente umido oppure coprire ulteriormente con telo)
  •   In caso di temperature di 0° C -10° C applicare teli e stuoie termoisolanti
  •   In caso di temperature < 0° C come sopra, riscaldare inoltre il manufatto in modo che la temperatura del calcestruzzo sia di ca. 10° C

Post-trattamento insufficiente

Se le misure di post-trattamento vengono omesse o adottate troppo tardi, si possono avere le seguenti conseguenze:

  • minore durezza del calcestruzzo nelle zone periferiche
  • maggiore porosità del calcestruzzo nelle zone periferiche e quindi minore durabilità
  • fessure di ritiro precoce
  • minore resistenza all’abrasione, resistenza chimica e compattezza
  • la superficie del calcestruzzo si sfarina
  • il calcestruzzo gela e si danneggia (la resistenza a compressione non aumenta più)

(Eurocem srl – calcestruzzo armato )

sezione calcestruzzi speciali

Share